Trattamento ACTIVE - Benessere Svedese

Vai ai contenuti

Menu principale:

Trattamento ACTIVE







Download
Scheda
Trattamento
Active



Trattamento

laser terapeutici
Il trattamento con laser a bassa energia influenza il sistema immunitario locale, la circolazione dei vasi sanguigni e linfatici, il metabolismo delle cellule e la secrezione di varie sostanze che influenzano il dolore .
Il trattamento laser innesca il processo di auto-guarigione.  Dal momento che il laser stimola solo il corpo ad iniziare il processo di guarigione, non esistono attualmente effetti collaterali noti.
Treatlite Active ha una lunghezza d'onda (808nm)  che è ottimale per la guarigione e per il sollievo dal dolore. Il raggio laser penetra 3 cm centimetri nel tessuto e agisce su una circonferenza di dimensioni un po’ più grande di una moneta da due Euro. Tenere sempre Active a contatto con la pelle.
Il trattamento vieni incorporando punti dolore e punti trigger. Per punto dolore si intende un punto dolente. Un punto trigger è invece, un punto dolente alla pressione anche nei muscoli vicini. Esaminare spingendo con le dite intorno al punto dolore per trovare i punti trigger.

Dolore cronico al collo (colpo di frusta)
Le possibilità di beneficio migliorano sostanziale se si può iniziare il trattamento laser terapia il più presto possibile . Ci sono due punti di interruzione naturale della colonna vertebrale cervicale:
1) tra la base del cranio e della colonna vertebrale cervicale superiore ( articulatio atlanto- occipitale), giunto superiore del collo.
2) spina dorsale di transizione al rachide. Ci sono molti giunti dei tendini che sono spesso influenzati dopo un incidente.
Cercare con il dito le zone di dolore nei due punti di interruzione 1,2. Collocare il laser sul punto dolore con una leggera pressione. Trattare con 2 pressioni (dosaggi) a punto dolore al giorno per una settimana . Dopodiché con 2 pressioni per punto dolente 2 volte / settimana per almeno 6 settimane.

Dolore alle spalle
Articolazioni e tendini sono gonfi e doloranti. Trovare i punti di trigger (punti dolore) con il dito. Trattare con 1 pressione al punti dolore 2 volte al giorno per una settimana. Successivamente, 2-3 volte a settimana per 3 settimane.
Lombalgia acuta ( colpo della strega )
Iniziare il trattamento entro 12 ore. Trattare con 3 pressioni ogni 3 cm di distanza lungo entrambi i lati della colonna vertebrale, per un totale di 8-10 punti. Poi ogni giorno per 3 giorni, dopodiché 2 volte a settimana fino a quando la ferita è guarita.
Dolore cronico alla schiena ( lombalgia )
Idem come sopra , due volte/settimana per almeno 6 settimane.

Artrite
Il trattamento laser non cura l'artrosi. Gonfiore e dolore però, possono essere trattati. Trova i punti di trigger (punti dolore) con il dito. Trattare con 2 pressioni al punto trigger più qualche pressione sul tessuto gonfio ogni giorno per 3 giorni, poi 2 volte alla settimana. Nel dolore acuto, ripetere il trattamento quotidiano. Per  le articolazioni delle dita sono date 1 pressione sia sulla parte superiore che sulla parte inferiore, ogni due giorni. Una volta che i sintomi sono ridotti, ogni terzo giorno .
Distorsione alla caviglia
Lesione a tendine, dolore e gonfiore. Iniziare il trattamento il più presto possibile. Spingere via il sangue premendo il laser sulla pelle. Trattare con 2 pressioni ogni 3 cm di distanza lungo la zona lesa. Ripetere questo trattamento due volte al giorno per 2 giorni, poi 1 volta al giorno fino a quando il sintomo è scomparso. Se esiste rischio di lesioni gravi, consultare un medico.

Golf- e gomito del tennista (epicondilite)
Cerca con il dito per i punti di trigger (punti dolore). Tendine e tessuto sono infiammati e dolorosi. Trattare con 2 pressioni al punto trigger 2 volte al giorno per 3 giorni, poi 2 volte a settimana fino a quando la ferita è guarito. Sopra la giunzione tendinea (dove l’osso sporge) basta 1 pressione. Il dolore può aumentare all'inizio del trattamento, cosa è normale nel processo di guarigione. Il dolore cessa prima che la lesione sia guarita. Riprendere l’ attività sportiva solo dopo 1 settimana dalla scomparsa del dolore.
Lesioni sportive
Verificare che non ci sono rotture. Gonfiore e dolore vengono trattati. Il trattamento con laser va iniziato il prima possibile, subito dopo che si è verificato l' infortunio. Trattare con 2 a 4 pressioni a punto dolore, a seconda di come è spesso il tessuto nella zona lesa, continuare ogni 3 cm di distanza lungo con la zona lesa. Trattare due volte il primo giorno. Poi una volte al giorno fino a quando la ferita è guarita. Si noti che il dolore scompare prima che la ferita sia guarita.

Acne , herpes, herpes zoster
Quando un herpes sta per comparire si sente un lieve bruciore o fastidio. Trattare immediatamente con un paio di pressioni sul punto vibrante. Molto spesso l'ulteriore sviluppo di herpes labiale si blocca. Se l’ herpes si è già verificato, trattare con 2 pressioni intorno alla ferita 1-2 volte al giorno fino a quando l’ herpes non è guarita. Non trattare direttamente sulla ferita.
Infiammazione da acne; trattare con 3 pressioni quotidiane intorno ogni eruzione.
L'herpes zoster è una malattia causata da virus herpes. Trattare giornalmente con una pressione ogni 3 cm lungo il nervo spinale propagazione. Poi 2-3 volte a settimana.

Mascella TMD ( disfunzione temporo-mandibolare )
Temporomandibolare erettile o TMD è un nome collettivo per i problemi derivanti dalla mascella-mandibolare o dei muscoli relativi alla funzione articolare .
I sintomi comprendono mal di testa, ridotte capacità di aprire la bocca, dolore durante la masticazione,  sensazione di affaticamento dai muscoli della mascella quando si mastica. Rumori della mascella in termini di click o rumori di sfregamento. Strappi e bloccaggi della mandibola sono comuni. Posizionare il laser esternamente lungo la mascella fastidiosa. Trattare con 2 pressioni per volta, partendo dall’articolazione mascella-mandibolare, e verso basso ogni 3cm, questo 2 volte al giorno per 3 giorni. Dopodiché una volta al giorno, fino a quando i sintomi scompaiono. Contattare il dentista se i sintomi non scompaiono.

Afte
L’ afta è un'infiammazione della bocca che si verifica quando il sistema immunitario attacca erroneamente il tessuto della mucosa. Le afte causano ben definite piaghe bianco/giallastre, tonde, sulla parte interna della guancia o sui bordi della lingua.
Posizionare il laser sulla parte esterna della guancia ( dove la ferita è all’interno). Trattare con 2 pressioni, 2 volte al giorno per 3 giorni poi 1 volta al giorno, fino a quando i sintomi scompaiono.

Secchezza della bocca
Il bruciore in bocca può essere causato dalla mucosa asciutto, a causa della bassa produzione di saliva. Può essere causato da sindrome di Sjogren. Medici o dentisti dovrebbero indagare la causa.
Le ghiandole salivari sono situate sotto l'orecchio sotto l'osso della mascella. Posizionare il laser in due punti diversi su ogni lato e trattare con 2 pressioni al punto 2 volte al giorno per 3 giorni, poi 1 volta al giorno.

Danni e infiammazione della bocca (mucosite orale)
La mucosite orale è un’ infiammazione dell'epitelio e del più vicino sottostante tessuto nel bocca e gola. Il trattamento con laser a bassa energia può stimolare la crescita di cellule nella mucosa orale. Può essere utilizzato sia in radioterapia e chemioterapia è in associazione con Aloe Vera o Glutamin-trattamento. In caso di disturbi nella mandibola, posizionare Active sotto il mento. In caso di disturbi nel mascella, collocare Active sulla parte esterna intorno alla mascella superiore.
Trattare con 2 pressioni a volta, iniziando dall’articolazione temporo-mandibolare, e verso basso ogni 3cm, 2 volte al giorno per 3 giorni. Dopodiché 1 volta al giorno fino a quando i sintomi scompaiono. Contattare il medico o il dentista se i sintomi non scompaiono.

Sindrome di tunnel carpale
Formicolio e intorpidimento delle dita, soprattutto di notte. Se il disagio si fa sentire nel pollice, indice , dito medio e anulare forse potrebbe trattarsi della sindrome del tunnel carpale. I sintomi a volte si verificano dopo l'uso improprio del mouse del pc. Il fastidio a volte può essere segnale di altre malattie, come la riduzione della produzione di ormoni da parte della ghiandola tiroide, pertanto è il caso di contattare il medico. Il trattamento laser riduce l'infiammazione nel tessuto in cui il nervo mediano passa e migliora lo spazio nel tunnel carpale per alleviare la pressione sul nervo, che viene ridotta. Trattare con 2 pressioni sia all'interno che all'esterno del polso 2 volte al giorno per 3 giorni. Poi 1 volta al giorno fino a quando il sintomo scompare. L'effetto migliore si ottiene nelle prime fasi, in stadi avanzati, la chirurgia è da ritenersi comunque necessaria.

Fibromialgia ( sindrome miofasciale )
La sindrome miofasciale ha molte analogie con la fibromialgia, che è un concetto più familiare. La sindrome miofasciale è caratterizzata da dolore nei muscoli e tendini con punti dolenti che scatenano dolore che si irradia al tatto, i cosiddetti punti di trigger (punti dolori - noduli). Trattare con 2 pressioni a punto trigger 2 volte al giorno per 3 giorni, poi 2 volte a settimana fino a quando il dolore diminuisce. Quando ricompare il dolore, ripetere il trattamento. Il trattamento laser non può far male. Ma l’ uso troppo frequente può ridurre l'efficacia del trattamento.

Linfedema
Linfedema significa che una parte del corpo si gonfia quando il fluido linfatico vieni raccolto lì. Il più diffuso è l’ linfedema al un braccio o alla gamba. Si può avere dopo che i linfonodi sono stati asportati chirurgicamente o danneggiati, per esempio, in relazione ad alcuni trattamenti contro il cancro. Il  Linfedema può anche essere congenito. Non esiste una cura per il linfedema. Il trattamento più comune per il linfedema è la compressione graduata. Ciò significa che i tessuti circostanti il linfedema vengono compressi utilizzando le cosiddette calze a compressione. Se non c'è calza compressiva a sufficienza, si può provare un particolare tipo di massaggio. L'attività fisica e l'esercizio fisico, come ad esempio allenamento coi pesi e la camminata nordica migliora il linfedema del braccio. Il trattamento laser del linfedema e il sistema linfatico può anche ridurre i sintomi. Iniziare con linfodrenaggio del collo. Trattare con 2 pressioni su entrambi i lati due volte al giorno per 3 giorni. Continuare 1 volta al giorno fino a quando i sintomi diminuiscono. Trattare il gonfiore dell’ edema con un paio pressioni da 3 cm di distanza a ognuno, lungo tutto la parte edematosa. Trattare le ghiandole linfatiche circostanti quotidianamente con un paio di pressioni con Treatlite. Quando c’è linfedema nelle braccia, trattare anche le ghiandole linfatiche sotto l'ascella, nel linfedema delle gambe anche le ghiandole linfatiche all'inguine.

La guarigione dalle ferite
Il diabete è una patologia che influenza lo cicatrizzazione, per via di una diminuzione della circolazione nei piedi e gambe. Possono verificarsi ferite a lenta guarigione e intorpidimento. Il trattamento laser è una delle poche opzioni di trattamento. La zona dell’ intorpidimento nel piede o gamba si tratta quotidianamente con 1-2 pressioni nella zona fino a sensazione di miglioramento. In presenza di ferite, trattare solo il tessuto sano circostante, con una serie di pressioni sempre a 3 cm di distanza l’uno dall’altro. Trattare 2 volte al giorno per 3 giorni, poi 1 volta al giorno per 1 settimana e poi 2 volte a settimana fino a quando la ferita è guarita. Mai trattare la ferita aperta. È il trattamento al tessuto sano che attiva il processo di guarigione .

Altri tipi di ferite vanno trattate nello stesso modo, come ulcere diabetiche .

Tendinite (tendine di Achille)
La tendinite è generalmente dovuta a un eccesso di lavoro e  causa dolore e gonfiore adiacente al tendine. I danni da sovraccarico si verificano principalmente nelle attività sportive e con molto salto e corsa.
Gonfiore e dolore vengono trattati. Il trattamento con laser va iniziato subito dopo che si è verificato l' infortunio. Trattare con 1 pressione ogni 3 cm di distanza lungo l'area danneggiata due volte il primo giorno. Poi una volte al giorno fino a quando la ferita è guarita. Si noti che il dolore scompare prima che la ferita sia guarita.

Sinusite
E’ dovuta ad un’ infiammazione del sinusale. Normalmente aria, fluidi e muco possono passare liberamente dal sinusale ma un raffreddore può causare un blocco del naso delle mucose, che si gonfiano. Muco e batteri intrappolati nel sinusale danno il via all' infiammazione. In altri casi ci’ può essere un'infezione dentale non trattata che può causare un ulteriore infiammazione nel sinusale nella mascella superiore. Dolore e infiammazione vengono trattate. Premere il laser vicino la narice (l’ala del naso) o il lobo frontale in cui il dolore è vissuto. Trattare con 3-4  pressioni a punto al giorno per 3 giorni. Poi a giorni alterni fino a quando il dolore cessa. Il tempo medio di guarigione è di una settimana.

Punture di insetti , Ortiche, Meduse
I problemi che possono verificarsi a seguito di punture da insetto, contatti con ortiche o meduse è che la pelle presenterai arrossamento e prurito intenso. Questa è una forma di infiammazione. Posizionare il laser contro il gonfiore. Trattare con 1-2 pressioni velocemente. Dolore e prurito scompaiono spesso dopo pochi minuti. Continuare a trattare 2 volte al giorno fino a quando i sintomi scompaiono.
E 'importante che si presti attenzione se e quando i problemi da puntura d'insetto spariscono e se il disagio aumenta anziché diminuire, è necessario contattare un medico. Se sei stato punto da una zecca e vedi un grande cerchio rosso sulla pelle, allora potresti essere stato infettato da Borrelia. Borrelia posso causare gravi effetti collaterali, per cui il medico deve essere contattato in caso di sospetto. Se conclamata Borrelia  si consiglia il trattamento laser congiuntamente  ai farmaci prescritti. Il trattamento laser funziona come antinfiammatorio, analgesico e stimolante per la guarigione dei tessuti. Trattare con 1 pressione al giorno ogni 2 cm intorno all'anello rosso al giorno fino a quando il rossore scompare.

Torna ai contenuti | Torna al menu